EVENTI PASSATI

 

LA LUNA RACCONTA

I significati nascosti della simbologia lunare nei racconti e nelle fiabe.

 

La Luna e le sue fasi: La Luna scandisce i nostri ritmi biologici, il ciclo mestruale, regola gli ormoni e le emozioni. Come reagiscono il corpo e la psiche alle varie fasi lunari?  Comprensione di alcuni stati psichici ed organici in relazione al rapporto tra Luna nuova e Luna piena: Anoressia e bulimia - Morbo di Alzheimer - Patologie epidermiche - Disturbo bipolare - Depressione e iperattività

Piccole curiosità: perché in Luna piena ci sono più nascite, ma anche più suicidi?

Luna nera e Luna piena, due facce della stessa medaglia: Hansel e Gretel - La Callas e la Tebaldi - La donna e l’uomo islamico

Lettura lunare delle più famose fiabe del focolare: Quali sono i simboli che la Luna ha nascosto sotto le ceneri di Cenerentola, nella mela avvelenata di Biancaneve, nella lucente treccia di Raperonzolo?

Il predatore psichico: Barbablù è il più diabolico uccisore della Luna. E i nostri predatori chi sono? Li sappiamo riconoscere, abbiamo sufficienti mezzi per evitarli o affrontarli?

La vita e la morte: Parlare della Luna significa parlare dell’intero ciclo dell’esistenza umana, nel suo incessante susseguirsi di morti e rinascita.

“Morendo vivrete” - fiaba ottentotta (antico gruppo etnico dell’Africa)

Nell’incantevole cornice del Lago di Lecco, presso un villaggio di pescatori descritto dal Manzoni, vi invito a prendere parte ad un incontro veramente speciale. A pochi metri dalla piccola piazza del borgo, una targhetta indica il  punto in cui Lucia dà l’Addio ai monti nel poetico passo dei Promessi Sposi. L’animo sensibile, candido ed innocente di Lucia, temendo che sia l’ultima volta che può godere del dolce paesaggio natìo, cade preda di una cupa malinconia.

La Luna nera incombe su di lei: il predatore psichico, in questo caso nei panni di Don Rodrigo, le impedisce di congiungersi al suo promesso sposo. La parte nera, mortale della luna, è in relazione col Sole oscuratore, che la occulta, e man mano che le si avvicina, spicchio dopo spicchio, ne spegne la sua luce e brillantezza. La fase più intima e misteriosa, che è quella della sua scomparsa dalla volta celeste, spesso si muove su terreni psichici pericolosi: che ne è della Luna finita dalle parti di un Sole avido e prepotente?

L’immersione di una principessa in un sonno centenario, la deposizione in una bara di cristallo, come capitò a Biancaneve, l’imprigionamento di una fanciulla di nome Raperonzolo in un’alta torre, sono tutti degli esempi famosi dell’occultamento della Luna da parte del Sole.Il brutale ottenebramento lo si può incontrare anche in una pelle d’animale che è servita ad una fanciulla per sottrarsi alle attenzioni di un re, suo padre, infiammato da un fuoco violento che voleva sposarla, in un vestito misero coperto di fuliggine, in un cappuccio di velluto rosso, oppure in un marito diabolico di nome Barbablù.

La Luna, sprofondata nelle paludi, calpestata, sepolta viva, annullata, sparita in una sospetta oscurità, non è mai realmente morta, perché nessuno è mai stato in grado di ucciderla. Ecco che, dopo aver sperimentato il freddo e il buio, dopo qualche giorno, riappare e, pezzo dopo pezzo, osso dopo osso, si ricostruisce, si ricompone, si fa bella e lucente e di nuovo ritorna ad essere padrona di sé e del cielo.

Anche la Luna più ferita e calpestata, rimane la custode del sacro fuoco, mantiene il suo atteggiamento a favore della vita, perché vi è qualcosa in lei che è capace di cogliere intuitivamente il concetto di salvezza, non prima di essere passata attraverso gli inferi.

Il Sole dunque scarnisce la luna con un coltello, ma lei torna in vita, sempre, si arrotonda come una pancia e si affaccia sul mondo dall’ombelico della terra.La Luna vive della certezza assoluta che la vita si ripeta, si rinnovi, non importa per quante volte sia stata pugnalata, spogliata fino all’osso, scagliata a terra.

La Luna dunque ha molto da insegnarci: colei che ha incontrato se stessa, passando attraverso la tenebrosa oscurità lunare, è destinata a risplendere in eterno, proprio come una dea argentata, e l’enorme potere di cui è entrata in possesso, non l’abbandonerà mai.Le storie che la Luna ci narra, ci offrono un riparo psichico, rimarginano le ferite, alleggeriscono il cuore e rischiarano l’oscurità.

Esse intessono una tela robusta capace di riscaldare le più fredde notti emotive e spirituali e fino a quando ci sarà una creatura in grado di raccontare una storia, grazie alla narrazione, le maggiori forze dell’amore, della generosità e dell’energia femminile verranno costantemente e incessantemente chiamate in essere nel mondo.

 

L’incontro avrà luogo a Lecco/zona Pescarenico - Hotel da definire

Orari: dalle 9.30 alle 17.30 - pausa pranzo - piccola pausa caffè a metà mattina e a metà pomeriggio

Per chi arriva in treno alla stazione di Lecco possibilità di essere accompagnati in macchina c/o l’hotel a/r gratuitamente.

Offerta promozionale:

Costo seminario 50 euro - costo sessione individuale 40 euro (al termine del seminario).

Info e prenotazioni:

Michela cell 335-5489814 - (usate questa mail e non quella del sito, grazie)