Incontro a Rimini il 13-14 Aprile 2019 - Fiori di Bach e segnature planetarie e mitologiche

 

GLI DEI E LE DEE IN CIELO E IN TERRA

E tu che dea/dio sei?

Alla scoperta della nostra parte divina attraversol’osservazione delle segnature mitologiche dei Fiori di Bach

 

Il dottor Bach, con le sue capacità medianiche è riuscito ad identificare, all’interno delle numerosissime specie vegetali esistenti, delle entità vegetali che ha scelto per le loro caratteristiche specifiche, quelle cioè di poter aiutare noi esseri umani a superare stati d’animo invalidanti che ostacolano la nostra spinta evolutiva.

I processi che vedono coinvolti tutti gli esseri viventi della Terra sono molteplici e connaturati con la storia dell’evoluzione di ciascuna specie.

Assistiamo dunque, ad un’evoluzione in cui esiste un filo ininterrotto, spesso ancora a tratti misterioso, che parte dalle prime cellule vegetali che si sono originate sul nostro pianeta, e arriva fino ai nostri giorni.

                                           ------------------------

Quando l’uomo comparve sul pianeta Terra per sviluppare il proprio corpo fisico, la pianta era in una fase di sviluppo evoluzionistico già molto avanzato, ma c’è di più, nel senso che ogni creatura vegetale scoperta dal dottor Bach racchiude in sé un potente modello/ archetipo esistenziale e rappresenta l’espressione più diretta e conosciuta dell’antichissima arte erboristico-astrologica.

L’incontro si propone di evidenziare gli aspetti dei rimedi floreali sulla base di antiche conoscenze quali le segnature planetarie, mitologiche e astrologiche le quali si fondono in un unico sapere universale senza spazio e senza tempo.

E’un viaggio all’interno delle forme di archetipi universali, ancora attuale e significativo, di cui essi sono degni rappresentanti, volto a chi desidera conoscere meglio se stesso.

                                       -----------------------------

Possiamo dunque ritrovare nelle creature vegetali analogie con le divinità dell’Olimpo, con le loro caratterizzazioni emotive-comportamentali nelle quali possiamo facilmente riconoscerci anche noi.

Qualche esempio:

Estia, la dea del focolare domestico, riservata, autonoma, indipendente: come non riconoscere una splendida Violetta d’acqua?

Era, la moglie devota di Zeus, accecata dalla gelosia, possessiva, manipolatrice, ricattava continuamente i (numerosi!) figli del marito farfallone: Chicory allo stato puro (negativo), ma ella era anche venerata e considerata l’espressione della Dea Madre per eccellenza.

E che dire di Zeus stesso, dittatore prepotente (Vine) e della bella Afrodite (Wild Rose), la quintessenza della femminilità?

 

 

Per info e prenotazioni:

Santina cell 334-1113392 -

Michela cell 335-5489814 -